in

Ma che calcio è ?

Finale di Champions League….finale di Europa League. 4 squadre, e fin qui nessuna novità. Tutte inglesi….beh questa è una novità. 3 della stessa città, Londra quelli della brexit per capirci….questa è un’altra novità.

Mentre in Europa League il dominio delle due squadre inglese è stato meno evidente ma con una costanza di rendimento e una concentrazione sul campo senza eguali, se andiamo a vedere come sono arrivate in finale nella competizione più prestigiosa la cosa diventa più interessante. 

Il Liverpool va a Barcellona, gioca e perde 3-0. Barcellona perfetto, lo dicono tutti i commentatori, Messi Super e giustamente osannato….. Gara di ritorno senza Salah e Firmino, una gara senza grandi aspettative, eppure accade ciò che non  ti aspetti. 4-0 per il Liverpool e tutti a casa! Il Barcellona non era poi così perfetto, e forse dal migliore giocatore del mondo un golletto te lo aspetti, neh! Il Liverpool correva il doppio, e soprattutto correva ed aveva la testa “accesa” fino all’ultimo secondo, ed un calcio d’angolo battuto a “sorpresa” ha fatto proprio una gran bella sorpresa, e la reazione che t’aspetti non è arrivata.

Il Tottenham perde in Casa 1-0 con l’Ajax, gara di ritorno va ad Amsterdam e il primo tempo è in svantaggio per 2-0. Partita chiusa ? Macchè. Secondo tempo, riprende il gioco e ne fa 3, quindi 2-3 e tutti a casa. Ha corso fino all’ultimo secondo.

Intanto complimenti alle squadre inglesi, campi perfetti, stadi senza barriere e pubblico diligente, focoso ma al suo posto, e forma atletica delle squadre davvero impeccabili. Le nostre squadre sono sempre sulla bocca di tutti, ammiriamo i grandi giocatori che militano nei nostri campionati, li seguiamo sui Social e siamo costretti a sorbirci le grandi massime di una che si chiama Wanda Nara….tutti in apprensione se oggi metterà la foto con il tatuaggio a destra o a sinistra, davanti o dietro. Ce la prendiamo con gli arbitri, mediocri diciamo – ed è vero – ma gli altri cosa fanno ? Testa bassa e pedalare. Se si hanno buoni piedi e si corre più degli altri, prima o poi si vince. E allora invece di parlare troppo, o di scrivere post con foto come se fossero degli attori hollywoodiani, io vorrei che la mia squadra si allenasse come e più degli altri e dimostrasse sul campo, e solo sul campo, quanto vale. Evviva il calcio, evviva quello vero, con la palla e il campo verde con i giocatori che corrono. E adesso gustiamoci le due finali e che vinca…un inglese ! 🙂

What do you think?

1 point
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Licia Troisi, scrittrice fantasy, al Romics 2019

Kappalocius: professione youtuber