in

Roma – Concerti nel parco, estate 2019: Casa del Jazz tra musica e telescopi!

La casa del Jazz a Roma ospiterà il Festival “I Concerti nel parco”, che è parte integrante del programma ESTATE ROMANA 2019, dal 5 luglio al 1 agosto
in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma.

L’estate 2019 di Roma sarà caratterizzata da diversi appuntamenti in occasione della XXIX (29esima) edizione del Festival tra cui alcuni veramente… spaziali!

Nelle serate degli spettacoli del 5 e 14 luglio sarà possibile al pubblico il “Virtual Telescope Project”. Grazie a tre potenti Telescopi ed alla guida dell’astrofisico Gianluca Masi, si partirà per un vero e proprio viaggio interstellare, alla scoperta di Giove, Saturno e della Luna. L’osservazione ravvicinata dei satelliti si svolgerà prima dell’inizio ed al termine gli spettacoli in programma. L’accesso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Teresa Azzaro, direttore artistico della manifestazione, introduce così quest’edizione: ‘Signora libertà, signorina fantasia’ è un piccolo inciso di una strofa di una canzone di De André,’Se ti tagliassero a pezzetti’ del 1981. E questo inciso diventa il titolo, il leit motiv del festival 2019, semplicemente perché riascoltando la canzone, qualche tempo fa, ho percepito come questo inciso riassumesse tutte le scelte programmatiche di quest’anno, ma più in profondità la filosofia del festival… ovvero la libertà di muoversi in territori diversi, a volte distanti fra loro, nel segno della fantasia, della curiosità, della ricerca di sempre nuovi stimoli.”

Undici eventi nella splendida cornice del Parco della Casa del Jazz, molte produzioni originali, in prima assoluta e molte date in esclusiva in Italia:una programmazione scoppiettante, che esprime la libertà di muoversi in territori diversi, a volte distanti fra loro, nel segno della fantasia, della curiosità, della ricerca di stimoli sempre nuovi.

Grande chiusura per I Concerti nel Parco, giovedì 1 agosto con una Prima Italiana, “OPV ALL’OPERA”, la nuova esaltante sfida dell’ORCHESTRA PIAZZA VITTORIO dedicata all’opera lirica.

Nell’Ottocento nei vicoli di Napoli i musicisti di strada rappresentavano le arie più importanti delle opere in cartellone per il pubblico che non poteva permettersi il biglietto del teatro. Questo modo essenziale di riprodurre le partiture dei grandi compositori traduceva in modo popolare e riportava alle sue origini un’arte, quella operistica, la cui vocazione si era persa nel corso dei secoli traducendosi in musica d’élite. Il suono dei musicisti delle metropoli contemporanee rappresenta la sublime commistione di culture della società attuale. È quindi facile immaginare che, se quei musicisti di strada del XIX secolo avessero avuto a disposizione strumenti appartenenti a tutte le culture del mondo, ci saremmo trovati davanti proprio all’Orchestra di Piazza Vittorio che suona l’Opera!

Il concerto propone arie tratte dalle opere rielaborate dall’Orchestra negli ultimi dieci anni di attività (Il Flauto Magico e il Don Giovanni di Mozart, la Carmen di Bizet) ma anche la rilettura di autori come Giuseppe Verdi e Kurt Weill. Dodici musicisti e cantanti in scena che, attraverso gli strumenti e le lingue che nel tempo

L’Estate Romana 2019 è promossa da Roma Capitale (Assessorato alla Crescita culturale) e realizzata in collaborazione con SIAE. La manifestazione è sostenuta anche dal MIBAC, Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo e dalla Regione Lazio, Direzione Regionale Cultura e Politiche Giovanili.

Clicca qui per la biglietteria!

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Chiara Ferragni per Lancôme: il trucco dell’estate 2019 da non perdere!

Roma – Concerti nel parco 2019: tutto il programma dal 5 luglio al 1 agosto