in

Influencer: rubati i dati di quasi 50 milioni di profili da Instagram

I dati privati di quasi 50 milioni di account Instagram legati a influencer e brand popolari sono stati rubati, e pubblicati, all’interno di un database online!

Secondo quanto scoperto da un ricercatore, sino a poco tempo fa sarebbero finiti online, in chiaro, i dati di quasi cinquanta milioni di utenti Instagram: ecco tutti i dettagli sul nuovo scandalo della privacy che coinvolge Menlo Park.

A riportare la novità è stata la rivista TechCrunch informata dal ricercatore di sicurezza Anurag Sen.

Anurag Sen, esperto in sicurezza informatica, si è messo in contatto con TechCrunch per mettere in allarme gli utenti e cercare di far mettere in sicurezza l’archivio.

Dopo una breve indagine si è scoperto che il database era ospitato da Amazon Web Services e il proprietario una compagnia di social media marketing chiamata Chrtbox con sede a Mumbai,

Chrtbox è una società di marketing che collabora con gli influencer su Instagram e paga perché questi promuovano prodotti e servizi sui loro account. Sembrerebbe che la compagnia abbia acquistato i dati per calcolare i pagamenti appropriati per ogni singolo account Instagram.

A ogni record nel database è associata una formula che calcola il valore di ciascun account, in base al numero di follower, engagement, reach, like e azioni. I parametri sono usati per determinare quanto l’azienda deve pagare una celebrità o un influencer per pubblicare un annuncio.

Oltre a questi dati generici il database conteneva informazioni esplicite sui proprietari degli account: numeri di telefono personali, indirizzi e-mail, e anche informazioni biografiche. Tutti i proprietari degli account Instagram i cui dati sono stati esposti pubblicamente sono stati contattati e informati dell’exploit, e in alcuni casi le vittime hanno dichiarato di non essere mai entrate in contatto con responsabili di Chtrbox.

L’azienda ha dichiarato che è stata aperta un’indagine per “capire se i dati descritti, come e-mail e numeri telefonici, sono stati rubati a Instagram o provengono da altre fonti”.

Al momento il database è stato rimosso da internet, ma Chtrbox non ha commentato né offerto dettagli aggiuntivi sulla vicenda.

What do you think?

0 points
Upvote Downvote

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Michkere: il nuovo brano trap di Michelle Hunziker

Sakara Metod: quando ti dicono che i sogni non si realizzano, ignorali!